Traduzione Editoria
in evidenza
"Premio Carmela Oliviero" per la traduzione letteraria

30 settembre 2017

Laura Mongiardo vince il "Premio Carmela Oliviero" per la traduzione di "Città santa" di Guillermo Orsi (Eden Editori 2015).

continua
Premio per la traduzione “HarperCollins Italia”

30 settembre 2017

Sabrina Deliperi vince il Premio per la traduzione “HarperCollins Italia”- Giornate della traduzione letteraria.

continua
Premio Giovanni, Emma e Luisa Enriques

A Claudia Zonghetti il Premio Enriques delle Giornate della Traduzione letteraria.

continua
Esame di ammissione "Tradurre la letteratura"

Nelle seguenti date si svolgeranno gli esami di ammissione al corso "Tradurre la letteratura"

Venerdì 8 settembre 2017, ore 14.00, Misano Adriatico

Venerdì 29 settembre 2017, ore 11.00, Roma

continua

News | Americana


20-21 novembre 2015

Tradurre Jonathan Safran Foer: seminario di traduzione di Massimo Bocchiola.

"Americana" torna a novembre con un viaggio tra i testi di un giovane scrittore che ha creato personaggi e storie indimenticabili. Un viaggio tra le pagine di Jonathan Safran Foer con Massimo Bocchiola, traduttore dei due più celebri romanzi del narratore statunitense "Ogni cosa è illuminata" e "Molto forte, incredibilmente vicino".

La forza dei romanzi di Safran Foer sta al primo impatto nell’originalità delle voci narranti; e la loro originalità sta al primo impatto nella lingua in cui si esprimono. La parlata di un ucraino che usa in modo fiammeggiante un inglese strampalato fingendo di conoscerlo benissimo, e la parlata di un bambino assurdamente intelligente che parla, insieme, come un genio e un bambino. Entrambi, inoltre, nascondono dietro la logorrea una realtà troppo tragica da sopportare: ne risultano diverse forme di esibizionismo verbale, ostentato o dissimulato.

Le possibili reazioni del traduttore a questi stimoli saranno argomento dell’attività di laboratorio.

Massimo Bocchiola

È nato e vive a Pavia, dove si è laureato in Filologia Romanza con Cesare Segre. Dopo avere insegnato alcuni anni Lettere nelle scuole si è dedicato soprattutto alla traduzione dall’inglese per l’editoria: da allora ha tradotto un’ottantina di opere – soprattutto di narrativa, ma anche di saggistica e di poesia – di numerosi autori, fra i quali R.L. Stevenson, Rudyard Kipling, Samuel Beckett, F. S. Fitzgerald, Thomas Pynchon, Paul Auster, Martin Amis, Irvine Welsh, Charles Bukowski, Tim Parks; e fra i poeti Jack Kerouac, Vladimir Nabokov, Charles Reznikoff, Simon Armitage, Blake Morrison, W. H. Auden. Per la sua attività, nel 2000 ha ricevuto il Premio Nazionale per la Traduzione del Ministero per i Beni Culturali. Ha pubblicato tre libri di versi: Al ballo della clinica (Marcos y Marcos, 1997), Le radici nell’aria (Guanda, 2004) e Mortalissima parte (Guanda, 2007). Suoi testi sono stati tradotti in inglese, in francese e in spagnolo (d’Argentina). Nel 2014 ha pubblicato il suo primo romanzo, Il treno dell’assedio (Il Saggiatore). Nel 2015 (Einaudi) il saggio-autobiografia Mai più come ti ho visto – Meditazione sulla lettura, la scrittura e il tradurre. Ha lavorato con lo storico romano Marco Sartori alla stesura di tre saggi storici:Teutoburgo, 9 d. C. (Rizzoli, 2005), Canne – Descrizione di una battaglia (Mondadori, 2008) e L’inverno della Repubblica – La congiura di Catilina (Mondadori, 2012). Insegna a contratto Traduzione Letteraria all’Università di Pavia e al Master di Editoria allestito dal Collegio Santa Caterina da Siena in collaborazione con il medesimo ateneo; e Retorica e Composizione Letteraria alla IULM di Milano.

Per informazioni clicca qui



Area Riservata

Hai dimenticato la password?