In paradiso non ci saranno traduttori

La dura meravigliosa arte di tradurre per abitare il paradosso del limite come occasione di incontro. Davide Rondoni con Giorgia Zanierato viaggia tra i poeti che parlano di traduzione (da Dante a Zanzotto) e tra i precipizi e le feste e le selve che occorre traversare per fare, come diceva Ungaretti, "La cosa delicata".

Giorgia Zanierato, nata a Piove di Sacco (PD) nel 1997, è studentessa in Filologia e letteratura italiana all'Università Cà Foscari di Venezia. Nonostante la giovane età conta varie esperienze nei campi dell’editoria e del giornalismo di impronta letteraria, nella gestione di uffici stampa, nell'organizzazione di eventi culturali ed è redattrice di Kepos. Semestrale di letteratura italiana. Oltre a vari articoli accademici, ha pubblicato nel 2020 La cosa delicata. L’arte del tradurre, steso a quattro mani con il poeta Davide Rondoni.