E pur funziona!!!

Trappole inghippi e rompicapo della littérature à contraintesDiario di traduzione di  un gioiellino oulipista: l’Anomalia di Hervé Le Tellier


Nata a Milano, vive e lavora a Roma. Da trent’anni collabora  con numerose case editrici italiane tra cui Bompiani, Rizzoli, La Nuova Italia Scientifica, Carocci, Luca Sossella, Fazi, 66thand2nd, La Tartaruga, La nave di Teseo. Ha tradotto, tra i tanti, testi di Jean Hatzfeld, Eric Reinhardt, Antoine Volodine, Léo Ferré, Sylvain Prudhomme,  Maryse Condé, Leila Slimani, Hervé Le Tellier e tra i classici, Antoine de Saint-Exupéry, Honoré de Balzac. Ha tradotto per le scene italiane testi teatrali di Philippe Minyana, Pierre Notte, Jean-Marie Besset, Eugène Durif, Rémy Devos, Guillaume Gallienne, Fabrice Melquiot, Xavier Duranger. Nel 2011 è stata nominata Chevalier des Arts et des Lettres de la République française per la sua attività di traduttore letterario. Con Terminus radioso, di Antoine Volodine, ha ricevuto il premio von Rezzori 2017 per la traduzione letteraria. E’ stata finalista al Premio Strega europeo 2021 con L’Anomalia di Le Tellier.