Figlia del patriota e antifascista Eugenio Colorni (1909-1944), di madre tedesca, si laurea in filosofia medievale e collabora con l’Università degli Studi di Milano. Dalla fine degli anni Sessanta inizia a lavorare nell’editoria, curando per Franco Angeli varie collane accademiche e per Boringhieri la traduzione delle Opere di S. Freud. A lei si devono inoltre le versioni dal tedesco di molti tra gli autori più significativi del Novecento letterario, come Thomas Bernhard, Elias. Canetti, e Friedrich Dürrenmatt. Dal 1995 al 2020 dirige la collana I meridiani per Mondadori. Per le eleganti traduzioni e curatele ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra i quali il Premio Grinzane Cavour (1995) e il Premio Antonio Feltrinelli dell’Accademia dei Lincei (2007). Nel 2020 ha pubblicato Il mestiere dell’ombra. Tradurre letteratura (Edizioni Henry Beyle).