Il quadro di riferimento PETRA-E per la formazione dei traduttori letterari: possibilità di impiego nella didattica e nella programmazione dei corsi.

Il quadro PETRA-E è il risultato di un progetto europeo durato cinque anni che ha visto coinvolti i centri e le istituzioni in Europa che formano i traduttori letterari. Si presenta come un quadro analitico che comprende un modello delle competenze e un percorso di apprendimento. Nel seminario si presenterà brevemente il Quadro e si suggeriranno possibilità di applicazione nella didattica.

Roberta Fabbri è direttore della SSML San Pellegrino dove insegna Linguistica generale e Teoria della traduzione. Dirige il dipartimento di "Traduzione Editoria" (http://traduzione-editoria.fusp.it/ della Fondazione Unicampus San Pellegrino. Si è laureata in Lettere e in Scienze della Mediazione Linguistica. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Linguistica all’Università di Urbino. Ha pubblicato (con Stefano Arduini) Che cos’è la linguistica cognitiva, Roma, Carocci 2009 e saggi su riviste specializzate. Ha tradotto: Arturo Arango, Lista d’attesa, Fazi, 2000; Lawrence Venuti, Gli scandali della traduzione, Guaraldi, 2005 (con Annalisa Crea e Sonia Sanviti); Kestutis Kasparavičius, Il quadro scomparso e ll giardiniere Florenzio, Comma 22, 2010 (con Aisté Kasiulyté).