Laureata in Lingue e letterature straniere moderne (1999) presso l'Università di Roma "La Sapienza", e ha conseguito presso la stessa università il Dottorato di ricerca in Filologia e letterature comparate dell'Europa centro-orientale (2006) presentando la tesi dal titolo "Danilo Kiš: l'enigma della lettera" in cui individua i tratti dell'ebraismo kišiano e l'importanza della cultura ebraica per la poetica dell'autore. Pubblicazioni: Il viaggio di Vensana, in Racconti d'estate, AA.VV., Ensemble Edizioni,2015; Parole blu, una silloge poetica, Ensemble Edizioni, 2016; con il racconto Josephine. Napule bello, vince il Secondo Premio (Premio Speciale Consulta Femminile Regionale del Piemonte) della XII edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, 2017. Traduzioni: dal serbo Var di Saša Stojanović, Ensemble Edizioni, 2015; Stakleni zid [Il muro di vetro] di Vladimir Tasić, Ensemble Edizioni, 2017; dall'italiano in croato Non dirmi che hai paura [Nemoj mi reći da se bojiš] di Giuseppe Catozzella, in collana Alla ricerca dei classici, Società Filologica croata e Disput, Zagabria, 2017; Mi različiti [Noi diversi] di Veselin Marković in uscita a settembre di quest'anno con Voland. Consulente per la traduzione in lingua serba del manuale di Letteratura latina di Gian Biagio Conte, volume primo, Dall'alta repubblica all'età di Augusto, Areté, Belgrado, 2016.